La Scienza Dei Sogni

La fase REM e i sogni



La fase REM (Rapid Eye Movement – movimento rapido degli occhi) è una delle fasi del sonno che si susseguono durante il ciclo sonno-veglia. Durante questa fase, il cervello è molto attivo e si verificano una serie di fenomeni fisiologici, come il movimento rapido degli occhi, la diminuzione della temperatura corporea e la riduzione del tono muscolare. Uno dei fenomeni più noti associati alla fase a movimento rapido degli occhi è il verificarsi di sogni intensi e vividi.

Ma è vero che si sogna soltanto durante la fase REM?

La ricerca scientifica ha dimostrato che i sogni si verificano prevalentemente durante la fase REM del sonno. Durante questa fase, il cervello presenta un’attività elettrica molto simile a quella che si verifica durante la veglia, soprattutto nella regione del sistema limbico, coinvolto nella gestione delle emozioni e delle motivazioni. In particolare, si verifica un aumento dell’attività dell’amigdala, una struttura cerebrale coinvolta nella risposta emotiva.

La fase REM è anche caratterizzata dall’inibizione del tono muscolare, che rende impossibile muoversi durante il sonno. Ciò può essere spiegato dal fatto che muoversi potrebbe interferire con il sonno o addirittura metterci a rischio di farci del male.

È importante notare che i sogni possono verificarsi anche in altre fasi del sonno, come la fase NREM (Non-Rapid Eye Movement). Tuttavia, questi sogni sono generalmente meno vividi e meno complessi.

La fase REM e i sogni: lo studio della correlazione

Lo studio della correlazione tra la fase REM e i sogni è stato oggetto di numerosi studi scientifici condotti in laboratorio, utilizzando tecniche di registrazione elettronica dell’attività cerebrale durante il sonno.

Uno degli studi più noti in questo campo è stato condotto negli anni ’50 dallo psicologo americano Nathaniel Kleitman, che ha dimostrato che i sogni si verificano prevalentemente durante la fase REM del sonno. Kleitman ha utilizzato una tecnica di registrazione dell’attività cerebrale nota come elettroencefalogramma (EEG) per misurare l’attività elettrica del cervello durante il sonno. Inoltre, ha utilizzato la tecnica dell’oculografia, che permette di registrare i movimenti degli occhi durante il sonno, per identificare la fase a rapido movimento degli occhi.

Altri studi successivi hanno confermato questi risultati e hanno mostrato che l’intensità e la complessità dei sogni aumentano durante la REM. Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che la stimolazione di alcune aree cerebrali durante la REM può influenzare il contenuto dei sogni.

È stato dimostrato che la fase REM ha una forte correlazione con la capacità di apprendimento e memoria. Studi hanno mostrato che le persone che sono prive di sonno REM hanno difficoltà ad apprendere nuove informazioni e di consolidare la memoria a lungo termine.

Un altro aspetto interessante della REM è la sua relazione con i sogni.

Sebbene non si sogni esclusivamente durante la fase REM, la maggior parte dei sogni accade in questo periodo del sonno. Inoltre, è durante la REM che i sogni diventano più vividi e complessi.

La ricerca ha dimostrato che i sogni nella fase REM sono correlati all’attività neuronale in diverse regioni del cervello. Durante la fase REM, l’attività del sistema limbico, la regione del cervello associata alle emozioni, è molto elevata. Ciò significa che i sogni REM sono spesso molto emotivi e possono essere vissuti in modo molto intenso.

Inoltre, la fase REM è anche associata all’attività della corteccia prefrontale, una regione del cervello associata al pensiero critico e alla consapevolezza di sé. Ciò significa che i sogni REM possono essere caratterizzati da un alto livello di coscienza di sé e dalla capacità di sperimentare pensieri creativi e innovativi.

In conclusione, la fase REM è un’importante fase del sonno che svolge un ruolo cruciale nella salute e nella funzione cerebrale. Sebbene non si sogni esclusivamente durante la REM, la maggior parte dei sogni accade in questa parte del sonno. La ricerca ha dimostrato che i sogni nella fase REM sono associati all’attività neuronale in diverse regioni del cervello, compreso il sistema limbico e la corteccia prefrontale. Ciò significa che i sogni REM possono essere molto vividi, emotivi e caratterizzati da un alto livello di coscienza di sé.

Forse Ti Può Interessare

  • La Valeriana funziona?La Valeriana funziona?
    La valeriana funziona davvero per alleviare l’insonnia, l’ansia e l’irrequietezza nervosa, come si è creduto fin dal II secolo d.C.? Questa pianta è diventata popolare in Europa nel XVII secolo e a quanto pare, può essere efficace anche nel trattamento dei crampi allo stomaco. Come funziona la valeriana? Alcune ricerche, …
  • Le Parasonnie: Disturbi del SonnoLe Parasonnie: Disturbi del Sonno
    Il sonno è una funzione vitale per il benessere fisico e mentale di ogni individuo. Per alcuni, però, il sonno può trasformarsi in un’esperienza a dir poco turbolenta proprio a causa delle parasonnie. Questi disturbi del sonno, caratterizzati da comportamenti, percezioni o esperienze anomale, possono influenzare significativamente la qualità della …
  • Come gli stimoli esterni possono influenzare i sogniCome gli stimoli esterni possono influenzare i sogni
    Esistono studi che suggeriscono che il nostro corpo fisico influisce continuamente sul contenuto dei nostri sogni. Gli stimoli esterni influenzano i nostri sogni. D’altra parte, è molto importante, che il nostro cervello sia attento anche al nostro corpo mentre dormiamo. Ecco Come gli stimoli esterni possono influenzare i sogni. Dormire …

Interpreta il Tuo Sogno